« È ora di pensare alle vacanze! | Principale | 1984: boom di vendite »

28 giugno 2013

Commenti

I commenti per questa nota sono chiusi.